Disneyland Paris: com’è andata l’estate 2020?

Com’è andata l’estate 2020 a Disneyland Paris? Tra gli orari ridotti, la necessità di prenotazione, la riduzione degli accessi, gli hotel chiusi e le difficoltà a viaggiare legate alla pandemia qual’è stata la reale affluenza al Parco negli scorsi mesi?

Grazie ad un articolo di Le Parisien lo abbiamo scoperto.

Disneyland Paris Estate 2020 – un’analisi

Il noto quotidiano francese informa che dalla riapertura, il Parco ha superato la soglia dei 20.000 visitatori giornalieri solo una volta. 

Il livello massimo di 25.000 persone a Parco non è mai stato raggiunto: il numero più alto di ospiti è stato di 21.840 il 4 Agosto. All’apertura il 15 Luglio c’erano soltanto 8.282 persone

L’affluenza a Disneyland Paris nel 2019 era di circa 41.000 visitatori giornalieri. Quest’estate tra la metà di Luglio e la metà di Agosto si è avuta una media giornaliera di meno di 15.000 visitatori, con una previsione di affluenza a Disneyland Paris comunque in crescita. 

La maggioranza degli ospiti proveniva dalla Francia con altri visitatori provenienti da Gran Bretagna, Germania, Belgio, Italia, Spagna, Paesi Bassi, ecc.

Disneyland Paris Estate 2020 – la situazione sul posto

Le misure sanitarie messe in campo come ben sappiamo sono notevoli: 2000 punti di gel igienizzante, 25 km di adesivi relativi al distanziamento in coda, mascherina obbligatoria sopra gli 11 anni.

I dipendenti hanno ricevuto formazione prima online e poi sul posto; le norme precedenti sono state adattate. Ma hanno sentito comunque la mancanza dei lavoratori stagionali per ridurre il carico di lavoro. E la mascherina non ha aiutato per diffondere sorrisi e risate nei diversi team.

Gli hotel aperti in questo momento sono tre con diversi tassi di occupazione medi: Santa Fe quasi sempre pieno, Newport Bay Club con pochi ospiti, Cheyenne al 50%. Proprio quest’ultimo chiuderà nuovamente a fine Settembre. 

Le parate, Disney Illuminations e i fuochi d’artificio notturni sono ancora sospesi.

Il vantaggio di visitare Disneyland Paris in queste condizioni è dato dalla quasi assenza di coda e dal alto numero di attrazioni che si possono quindi visitare giornalmente. I personaggi si possono incontrare nei punti selfie senza lunghe attese e ad inizio e fine giornata sono agli ingressi dei Parchi per salutare gli ospiti. 

Cosa ci si aspetta dai prossimi mesi a Disneyland Paris?

I contagi purtroppo sono in aumento in Francia. Disneyland Paris, lo ribadisco, è una destinazione che ritengo sicura, nei limiti del possibile, in questi tempi difficili. La loro attenzione alla sicurezza sanitaria è ad altissimo livello. Detto questo mi auguro che il numero di visitatori continui ad aumentare anche grazie alle temperature che faciliteranno l’utilizzo della mascherina.

Per concludere un grande grazie e un in bocca al lupo gigante va a tutti i Cast Member che continuano a lavorare al Parco in questo periodo: non esiste la magia senza di voi!

Avete visitato Disneyland Paris in questa strana estate 2020? Raccontatemi la vostra esperienza nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *